SuperAbile






In Normativa e Diritti


Rivalutazione prestazioni economiche Inail; fino al 2019

Anni precedenti al 2020-Rivalutazione delle prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale, con decorrenza 1° luglio 2020,

9 dicembre 2020

 
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato i Decreti  riferiti alla rivalutazione delle prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattia professionale, con decorrenza 1° luglio 2020, per i settori industria, settore marittimo, agricoltura e medici radiologi.

Per le operazioni di conguaglio del ratei arretrati  2019,  INAIL provvederà direttamente tramite la Direzione centrale  per l’organizzazione digitale, dopo l'avvenuta emissione della circolare.  


Per i medici radiologi colpiti dall'azione dei raggi X e delle sostanze radioattive, e dei loro superstiti, la retribuzione annua da assumenrsi a base per la liquidazione delle rendite  
nonchè delle prestazioni a queste collegate,è  fissata in euroi 61.385,80 secondo le seguenti percentuali  con effetto dal 1° luglio 2019.

In caso di assegno funerario l'importo è pari a:

  • ad un terzo (1/3) della retribuzione annua assunta come base per la liquidazione della rendita, in caso di sopravvivenza del coniuge con figli aventi requisiti previsti dall'art. 85 Testo Unico. per sopravvivenza del coniuge con figli aventi i requisiti;
  • ad un quarto (1/4) nel caso di sopravvivenza del solo coniuge o dei soli figli aventi i requisiti previsti dall'art. 85 T.U.
  • da un sesto (1/6) negli altri casi previsti dal predetto art. 85.

Assegno per assistenza personale continuativa (assegno accompagno)

Assegno "una tantum" in caso di morte del reddituario:

  • 2.160,00 euro dal 1°luglio 2018 -  Inil Circolare n. 40 del 25 ottobre 2018 (industria e agricoltura)
  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2017 - Inail Circolare n. 38 del 27 settembre 2017 (industria e agricoltura)
  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2016 - Inail Circolare n. 37 del 21 ottobre 2016 (industria e agricoltura)
  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2015 - Inail circolare n. 73 del 23 settembre 2015 (industria e agricoltura)
  • 2.132,45 euro dal 1° luglio 2014 - Inail Circolare n. 46 del 30 settembre 2014 (industria e agricoltura)
  • 2.108,62 euro dal 1° luglio 2013 - Inail Circolare n. 50 del 10 ottobre 2013 (industria e agricoltura)
  • 2.046,81 euro dal 1 gennaio 2012 (2,70%) - Inail Circolare n. 49 del 2 ottobre 2012
  • 1.936,80 euro dal 1 luglio 2011      (1,55%) - Inail Circolare n. 53 del 18 ottobre 2011
  • 1.907,24 euro dal 1 luglio 2010      (0,75%) - Inail Circolare n.1 del 5 gennaio 2011
  • 1.893,04 euro dal 1 luglio 2009      (3,23%) - Inail Circolare n. 55 del 21 ottobre 2009

Assegno di incollocabilità:

Integrazione rendita
Per i casi di integrazione rendita relativi all'anno 2017 non definiti entro la data in cui si è proceduto ad effettuare la rivalutazione, il pagamento della prestazione integrativa deve essere effettuato tenendo conto dell'importo del rateo di rendita rivalutato.

Speciale assegno continuativo mensile ai superstiti
Gli importi degli assegni continuativi vengono rivalutati nella stessa misura percentuale delle rendite, dal 1° luglio 2019 il coefficiente di rivalutazione è 1,1%

 
INABILITA' %  INDUSTRIA/MARITTIMO  AGRICOLTURA
DA 50% A 59% euro       305,82 euro       383,06
DA 60 % A 79% euro       429,07 euro       534,53
DA 80% A 89% euro       796,74 euro       917,69
DA 90% A 100% euro    1.227,32 euro    1.300,82
100% con APC ( accompagno)  euro    1.773,06 euro    1.845,83

Per approfondire:  
L’Introduzione del Decreto Legislativo 38 del 2000, con l’articolo 13, ha introdotto l’indennizzo in rendita per la menomazione dell’integrità psicofisica e per le sue conseguenze patrimoniali, per gli eventi lesivi denunciati dal 25 luglio 2000. (Danno Biologico)
 
L’art. 13 del d.lgs. 38/2000, nell'introdurre il riconoscimento del danno biologico, non ha previsto un criterio di rivalutazione automatica su base annua della Tabella indennizzo approvata nel 2000; ciò ha determinato la cristallizzazione degli importi sui valori dell’anno 2000.
 
Quindi per effetto di compensazione sono intervenuti due interventi straordinari il:

  • 1° gennaio 2008, aumento in via straordinaria, nella misura dell’8,68% della quota di rendita che indennizza il danno biologico.
(decreto interministeriale del 27 marzo 2009; legge  24  dicembre 2007, n. 247)
  • 1° gennaio 2014, un ulteriore aumento in via straordinaria nella misura del 7,57% (decreto interministeriale del 14 febbraio 2004; articolo 1, comma 129, della legge 27 dicembre 2013, n. 147)
La Legge stabilità 2016, articolo 303 (legge 28 dicembre 2015, n. 208) 
dispone che gli incrementi annuali, si aggiungono a quello complessivo del  16,25% ( 8,68 più 7,57) e si applicano agli indennizzi dovuti dall'INAIL ai sensi della "Tabella indennizzo danno biologico"
 
Quindi l’incremento, operativo a partire da luglio 2016, si aggiungerà al complessivo aumento del 16,25% disposto con i precedenti interventi “straordinari”.

Dal 2019 la rivalutazione sarà subordinata all’attuazione delle prevista revisione delle tariffe dei premi assicurativi.

A luglio del 2016, quindi, per quanto riguarda le rendite (dal 16% al 100%), l’inail dovrà provvedere alla rivalutazione, secondo gli indici Istat, oltre che della parte patrimoniale anche di quella relativa al danno biologico; stesso criterio per gli indennizzi di solo danno biologico (6%-15%).

Inail Circolare n. 49 del 16 dicembre 2016: Nuove disposizioni in materia di rivalutazione degli importi degli indennizzi del danno biologico derivante da infortunio sul lavoro e malattia professionale. Importi degli indennizzi con decorrenza 1° luglio 2016

Inail Circolare n. 37 del 21 ottobre 2016: Prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattie professionali: settore industria, compreso il settore marittimo, agricoltura, medici esposti a radiazioni ionizzanti e tecnici sanitari di radiologia autonomi. Rivalutazione annuale con decorrenza 1° luglio 2016


 
Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al  piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore

immagine tratta da pixabey.com

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come

  • SSSMRA44S07F284B
    Buongiorno, vorrei un informazione, percepisco una rendita inail di reversibilità, avendo una figlia maggiorenne, con il 70 di invalidità civile, ha diritto anche alla revesibilità inai, grazie

  • Esperto canale SuperAbile Interventi Inail
    Gentile Utente,

    Per i figli maggiorenni inabili al lavoro, la quota integrativa è erogata nella misura del 20% finché dura l'inabilità lavorativa. Salvo non ricorrano condizioni diverse da quella sopra descritta.
    Per la concessione della quota o della rendita agli inabili si rende indispensabile la sussistenza di una grave infermità o difetto fisico o mentale che comporti un'assoluta e permanente impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa proficua. Pertanto, al fine della corretta istruttoria della pratica si rendono necessari specifici adempimenti che dovrà concordare con la sede Inail di appartenenza del reddituario deceduto.
    Per approfondire la invitiamo a contattare il numero verde superabile 800 810 810 o scrivere a superabile@inail.it



Procedure per

Percorsi personalizzati